Viaggiatori stranieri in Italia: +4,5% di spesa media nel I quadrimestre 2015


turisti a firenze

Nel periodo gennaio-aprile 2015 la spesa media dei viaggiatori stranieri in Italia è aumentata del +4,5%, toccando quota 8.348 milioni di euro: è quanto emerge dal Rapporto sul Turismo Internazionale di Banca d’Italia.

I dati dei primi 4 mesi di Banca d’Italia, elaborati dal Centro Studi Turistici di Firenze, evidenziano anche l’aumento dell’ 1,7% dei pernottamenti degli stranieri; in particolare crescono quelli legati a spostamenti per Vacanza e altri motivi personali (+2%) e la relativa spesa (+4,9%).

dati I quadrimestre 2015 banca italia

– Il 78,6% dei viaggiatori stranieri rilevati in questo periodo alle frontiere giunge in Italia per vacanza o altri motivi personali, totalizzando l’81% dei pernottamenti.

– Il 21,4% viaggia per motivi di lavoro e trascorre il 19% dei pernottamenti.

– Il 77,1% della spesa è stata sostenuta da viaggiatori per vacanza o motivi personali; il 22,9% da viaggiatori per lavoro.

– Chi viaggia per lavoro spende in media al giorno il 9,20% in più di chi viaggia per motivi personali.

– I viaggi per motivi di lavoro sono solitamente più brevi (3,10 rispetto ai 3,60 di chi viaggia per motivi personali o di vacanza).

Dai dati si ricavano anche aumenti importanti in termini percentuali per i pernottamenti e la spesa dei turisti giapponesi, australiani, tedeschi, americani e francesi. In crescita anche il mercato austriaco e spagnolo mentre è in forte calo il mercato russo, sia come pernottamenti sia come spesa.

provenienze viaggiatori stranieri banca italia 2015

Aumentano i pernottamenti e la spesa di chi sceglie di alloggiare in strutture alberghiere e villaggi, mentre calano i pernottamenti nelle case in affitto.

Lazio e Lombardia sono le prime due regioni-destinazione del turismo internazionale, sia per numero pernottamenti sia per spesa; a seguire Veneto, Toscana e Trentino Alto Adige.

Toscana: oltre 7 milioni di pernottamenti e circa 800 milioni di euro di spesa

dati toscana banca italia 2015

Nei primi 4 mesi del 2015 i dati sul turismo internazionale in Toscana registrano un aumento della spesa (+2,4%), mentre i viaggiatori a destinazione sono diminuiti del –2% circa ed i pernottamenti del -6,0%.

Dall’analisi del dato emerge però l’aumento dei pernottamenti degli stranieri in albergo/villaggio (+2,7%) e la spesa in queste tipologie di alloggio è aumentata del 9%.
Per contro i pernottamenti presso amici/parenti hanno registrato un netto calo che ha inciso sul saldo del periodo.
Forte flessione anche per i pernottamenti e la spesa nelle case in affitto, rispettivamente del -24,3% e del -19,6%.

“In base all’analisi degli indicatori emerge un quadro in cui i fattori di debolezza del sistema produttivo regionale interagiscono con significativi recuperi di competitività dell’offerta turistico/ricettiva – commenta Gianfranco Lorenzo, direttore ricerca di CST Firenze – In particolare, hotel e villaggi chiudono il primo quadrimestre in crescita, mentre il mercato turistico internazionale che sceglie sistemazioni alternative a quelle ufficiali ha registrato una secca battuta di arresto”.

Guarda tutte le slides sui Dati Banca d’Italia per il I quadrimestre 2015 rielaborati da CST Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.