TTG Incontri 2015: dalla crescita del turismo digitale ai workshop di *pER


ttg 2015

Un’industria in continua crescita che contribuisce per il 9,8% all’intero PIL mondiale e che si evolve sempre più verso digitale e mobile: è il quadro del turismo internazionale secondo quanto emerso dalla 52^ edizione di TTG Incontri, che si è tenuta dall’8-10 ottobre a Rimini.

Tra gli studi presentati anche il “Travel Industry and Online Travel Global Overview” di Euromonitor, uno dei maggiori istituti di ricerca a livello mondiale: secondo quanto reso noto da Angelo Rossini, online Travel Analist, Euromonitor stima una crescita dei flussi turistici al 3,8% annuo tra 2016 e 2019.

Per quanto riguarda le destinazioni, tra 2014-2019 gli arrivi nell’Europa Occidentale cresceranno da 450 a 500 milioni: nel 2015 la destinazione top è la Francia con 87 milioni di viaggi stimati; l’Italia è quinta e dovrebbe superare i 50 milioni di arrivi.

euromonitor a ttg 2015

Il fenomeno più caratteristico degli ultimi anni, destinato a cambiare prodotti e servizi nel turismo, è però la crescita del digitale e soprattutto del mobile travel: secondo Euromonitor, mentre ad oggi gran parte della vendita dei prodotti legati al travel caratterizza la fase pre-viaggio, la tendenza in corso è quella di spostare la vendita di servizi al viaggio stesso, creando una maggiore personalizzazione dei prodotti, che possono raggiungere il turista nel luogo nel quale si trova.

A confermare la crescita del digitale nel turismo sono stati anche i dati della II edizione dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano.

Secondo i dati, nel 2015 si stima che gli acquisti per turismo e viaggi in Italia legati a Strutture Ricettive, Mezzi di Trasporto e Pacchetti Viaggio supereranno i 51 miliardi di euro (+3% sul 2014).

euromonitor e mobile

A favorire la crescita sono proprio i canali digitali (+11%) per un valore complessivo di 9,5 miliardi di euro nel 2015: in particolare, le vendite digitali delle Strutture Ricettive valgono circa 1,5 miliardi di euro (+12% rispetto al 2014), e pesano per il 16% del mercato online complessivo; i Trasporti valgono poco più di 6,8 miliardi di euro, in crescita del 9%, e pesano per il 72% del mercato; i Pacchetti Viaggio quasi 1,2 miliardi di euro, in crescita del 13%, e pesano poco più del 12% del mercato.

Per quanto riguarda i canali digitali di acquisto, emerge che le vendite dirette dai siti (singole Strutture, servizi di Trasporti e Tour Operator) registrano nel 2015 una crescita del 10% mentre i canali indiretti (OTA – Online Travel Agency e Aggregatori) crescono del 14%.

A TTG Incontri non si è parlato solo di turismo digitale: anche quest’anno infatti sono tornati gli appuntamenti con *pER [Emilia Romagna], organizzati da CAT – Confesercenti Emilia Romagna, BTO Educational e CST Firenze.

per e tassa di soggiorno a ttg

Due giornate dedicate agli operatori del turismo che si sono tenuta nella Hall Sud per fare il punto sui problemi del settore e fornire strumenti utili di lavoro.

Quest’anno si è parlato soprattutto di imposta di soggiorno in una tavola rotonda che ha visto presenti, tra gli altri, Andrea Corsini, assessore al Turismo dell’Emilia Romagna,  Filippo Donati, Presidente Nazionale di Asshotel e  Stefano Bollettinari, direttore Confesercenti Emilia Romagna e membro del Cda di CST Firenze, che si sono confrontati con gli operatori.

In particolare, l’assessore Andrea Corsini ha spiegato che l’imposta di soggiorno non può essere eliminate ma deve di sicuro essere rimodulata; per questo è stato attivato un tavolo istituzionale dal Ministro Franceschini per una legge nazionale e un successivo regolamento che dia maggiore spazio alle Regioni e vincoli meglio i proventi dell’imposta.

workshop social media TTG

Nella seconda giornata di *pER, invece, spazio all’operatività con il workshop di Alessandra Farabegoli, autrice di numerosi libri sulla comunicazione online, e Robert Piattelli di BTO Educational: durante la lezione è stato spiegato agli operatori come usare al meglio i social media, con particolare riferimento a Facebook.

Per rimanere aggiornati sulle iniziative di *pER è possibile consultare il sito internet dedicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.