Patentino dell’ospitalità: progetto di formazione di Comune di Follonica e CST Firenze


comune di follonica
Foto ©Comune di Follonica

Condividere con le imprese del territorio il percorso di ripartenza del settore del turismo, promuovendo un dialogo con la Pubblica Amministrazione e favorendo la condivisione con i territori limitrofi: sono questi i principali obiettivi del progetto “Il patentino dell’ospitalità” promosso dal Comune di Follonica, in collaborazione con Centro Studi Turistici di Firenze.

Il progetto si è articolato in un ciclo di 8 incontri, realizzati su piattaforma online, che si sono svolti tra febbraio e marzo 2021.

Gli incontri sono stati organizzati da CST Firenze, in collaborazione con Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica, Anci Toscana, Ambito Maremma Area Nord, Ambito Costa degli Etruschi, The Plus Planet/Cristoforo, azienda che gestisce l’Ufficio IAT di Follonica, Hyksos, Parco Tecnologico Colline Metallifere.

Oltre 50 la media dei partecipanti a ciascun incontro.

patentino dell'ospitalità follonica

Quanto accaduto nell’ultimo anno ha reso evidente che il turismo è cambiato e che per ogni territorio è fondamentale ripensare la propria offerta alla luce delle nuove tendenze – spiega Alessandro Tortelli, direttore di CST Firenze, che nell’incontro finale ha tracciato il bilancio del progetto – Per questo in Toscana è indispensabile promuovere sempre più i rapporti tra chi è preposto a gestire il turismo (Comuni, Ambiti Territoriali e Toscana Promozione Turistica), gli operatori e le realtà del territorio interessate”.

Nel corso degli incontri sono state affrontate numerose tematiche, suddivise in alcuni settori principali: organizzazione del modello di gestione della destinazione; azioni previste dal Piano operativo 2021 di Toscana Promozione Turistica; analisi degli scenari di cambiamento del settore, con la presentazione delle principali tendenze 2021; organizzazione di prodotti turistici (Bike); tecniche di promo-commercializzazione e utilizzo degli strumenti online, a cominciare dalla piattaforma Make di Visittuscany.

La pandemia ha accelerato alcune tendenze già in atto nel mondo del turismo, come l’importanza della sostenibilità e l’utilizzo delle nuove tecnologie, e ne ha generate di nuove, come il forte interesse verso l’outdoor e l’attenzione alla sicurezza sanitaria – prosegue il direttore Tortelli – Per questo sono richieste nuove competenze non solo da parte di chi gestisce l’organizzazione del turismo ma anche e soprattutto da parte dei singoli operatori, che devono essere in grado di adeguare la propria offerta”.

patentino dell'ospitalità progetto condivisione

Durante il percorso di formazione infatti sono stati analizzate non solo le nuove tendenze emerse nel mondo del turismo, ma anche i prodotti sui quali Follonica e l’Ambito Maremma Area Nord possono costruire la propria offerta: dal balneare all’active tourism, dallo slow tourism fino a settori come il Wedding e il Business (legato soprattutto al mondo dello sport).

Il patentino dell’ospitalità rappresenta per Follonica e l’Ambito Maremma Area Nord l’inizio di un nuovo percorso di partecipazione, grazie al quale poter strutturare la nuova offerta turistica del territorio – conclude Alessandro Tortelli, direttore CST Firenze – La condivisione è infatti una risorsa importante non solo per l’Amministrazione di Follonica ma per l’intera comunità”.

leonardo marras

Un pensiero condiviso dall’assessore regionale al turismo, Leonardo Marras, che ha partecipato all’incontro conclusivo del progetto: “Il Patentino dell’ospitalità è un percorso che vi fa onore e rappresenta bene lo spirito della nuova legge regionale del turismo, basata proprio sulla costruzione di un modello di collaborazione che prende il via dai Comuni”, ha concluso Marras.


Sei interessato al progetto Patentino dell’ospitalità e ai servizi che CST Firenze mette a disposizione di Enti Pubblici? Clicca e scopri di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.