Oltre 14 mln di pernottamenti: tutti i dati del turismo 2016 nella Città Metropolitana di Firenze


Oltre 14 milioni di presenze turistiche per la Città Metropolitana di Firenze e ben oltre 9 milioni per la sola Firenze, con una crescita della spesa media dei viaggiatori del +26,4%: sono questi i primi dati sul turismo a Firenze per il 2016, secondo il Centro Studi Turistici che ha elaborato le rilevazioni del Servizio Statistica della Città Metropolitana.

L’anno appena concluso è stato caratterizzato da una ulteriore crescita della domanda straniera in particolare dai mercati europei che compensano il calo di alcuni mercati extraeuropei ma anche da una ripresa di quella italiana, sia nell’area metropolitana che nella stessa città di Firenze. In aumento i flussi nelle strutture extralberghiere, stabili i pernottamenti negli alberghi. Cresce anche la spesa dei viaggiatori e la permanenza media in tutta l’area.

Città Metropolitana di Firenze: cresce la spesa media dei turisti nel 2016
Secondo CST Firenze nel 2016 i pernottamenti nella Città Metropolitana di Firenze sono stati ben 14,091 mln con una crescita percentuale del +2,6%, pari a 356.000 unità; stabili invece gli arrivi con 4,946 milioni, in calo dello -0,1%.

In aumento la permanenza media dei turisti che tocca le 2,85 notti (erano 2,77 nel 2015) e cresce anche la spesa complessiva degli stranieri che tocca un +26,4% nel periodo gennaio-settembre.

Importante la crescita per il mercato italiano che nel 2016 segna un +4,9% di presenze mentre gli stranieri si confermano con un +1,8%. Per quanto riguarda i singoli mercati, a spiccare è il dato tedesco che vede crescere i flussi del +10,2% confermandosi il secondo mercato di riferimento per il territorio. A seguire il Regno Unito (+8,6%), Belgio (+7,4%), Paesi Bassi (4,7%), Spagna (+2,9%) e Francia +1,1%. In lieve calo invece il mercato USA (-0,9%), che rimane comunque il primo mercato estero, e soprattutto Cina (-20,3%) e Giappone (-12,5%).

Infine per i singoli settori, la crescita maggiore è stata registrata nel settore extralberghiero (+8,7% pari a 409 mila pernottamenti) mentre è stabile la performance dell’alberghiero (-0,6% pari a meno 53 mila pernottamenti), con crescita per i 3 stelle e le Rta.

Turismo a Firenze: quasi 7 milioni i pernottamenti di stranieri nel 2016
Per il secondo anno consecutivo Firenze ha superato i 9 milioni di pernottamenti (9,391 mln) con una crescita del +0,3% degli arrivi (pari a +12 mila unità) e del +1,9% delle presenze (pari a circa 176 mila pernottamenti). In leggero aumento la permanenza media dei turisti che passa da 2,57 notti a 2,61 notti, con performance migliori nel trimestre gennaio – marzo.

A trainare la crescita sono sempre gli stranieri arrivati a quasi 7 mln di pernottamenti (il 74% di share) in aumento dello 0,9%: crescono i mercati europei (Regno Unito +6,1%, Spagna +11,0, Germania +9,6%, Francia +3,7%) mentre si registra una sostanziale stabilità per USA (-0,5%) e un calo per Cina (-17,9%), Giappone (-11,7%) e Brasile (-18,2%). Molto buoni i dati della domanda nazionale: nel 2016 i pernottamenti sono aumentati del 4,8% arrivando a sfiorare i 2,5 milioni.

Anche a Firenze è il settore extralberghiero a registrare la maggiore crescita (+11,1% pari a circa 234 mila presenze) mentre le strutture alberghiere mostrano un lieve calo (-0,8% pari a 58 mila pernottamenti in meno).

Altri Comuni: nel 2016 aumenta la permanenza media
Sono state buone le performance per gli altri comuni dell’area metropolitana fiorentina nel corso del 2016: se gli arrivi hanno registrato un lieve calo del -1,2%, i pernottamenti sono invece aumentati del +4%, pari ad una crescita di 180 mila presenze, dato maggiore della stessa città di Firenze.
L’aumento delle presenze ha portato anche un aumento della permanenza media: siamo passati da 3,32 al 3,50 notti per soggiorno.

Cresce la clientela italiana (4,9%) e quella straniera (+3,6% di presenze). Anche in questo caso è il settore extralberghiero che registra una crescita maggiore di circa 175 mila pernottamenti pari al +6,7%, mentre il settore alberghiero registra un aumento del +0,3% pari a 5 mila pernottamenti.

Scarica le slides con tutti i dati del turismo a Firenze nel 2016

Il turismo nella Città Metropolitana di Firenze: buone le previsioni per il 2017
Il turismo rappresenta ormai per la Città metropolitana e per la città di Firenze un settore fondamentale dell’economia, sia in termini di PIL sia di occupazione, e le previsioni per il 2017 sembrano confermare i risultati già ottenuti.

“Nel 2017 ci attendiamo un immutato interesse dei mercati internazionali verso il nostro territorio, con recupero di alcuni mercati extraeuropei, mentre le prospettive sono buone anche per la domanda italiana, per la quale è attesa una leggera crescita dei viaggi, sebbene con budget contenuto – spiega Alessandro Tortelli, direttore di CST Firenze – Firenze continuerà a rappresentare l’attrattore principale dell’area ma è previsto un aumento di interesse anche per i territori circostanti, grazie soprattutto a prodotti dell’enogastronomia, del lusso accessibile e dello sport. Nel 2017 il turismo continuerà a modificarsi per la facilità di accesso a informazioni e prodotti tramite il web: sarà sempre più importante per gli operatori essere in rete con il territorio circostante e promuovere proposte diverse su temi come cibo, arte, cultura, benessere ed eventi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.