In Toscana oltre 900 offerte di lavoro nel turismo per la stagione estiva 2022


Concierge, Hotel manager, Addetti alle pulizie ma anche Chef, Camerieri, fino a Webmaster e Responsabili della comunicazione: sono tante e varie le figure professionali richieste dalle offerte di lavoro nel turismo in Toscana.

Dopo le difficoltà legate alla pandemia e alle restrizioni, il turismo deve fare i conti con una ripartenza caratterizzata da perdite economiche importanti, difficoltà finanziarie e soprattutto pesanti conseguenza sull’occupazione. Quest’ultimo settore in particolare sembra avere a che fare con nuove problematiche, a causa della crescente difficoltà a reperire personale qualificato.

Da un’osservazione di Centro Studi Turistici di Firenze sui alcuni portali di incontro tra domanda e offerta di lavoro, nei primi giorni di febbraio per la Toscana sono stati rilevati circa 900 annunci di offerte di lavoro nel turismo. Più del 32% fanno riferimento ad attività legate a strutture ricettive e circa il 13% a figure professionali del settore ristorativo e dei pubblici esercizi.

E’ un fenomeno che si era già manifestato lo scorso anno e che si sta riproponendo in maniera ancora più pesante per la prossima stagione estiva, probabilmente a causa alle prospettive incerte del settore – spiega Gianfranco Lorenzo, direttore del settore ricerca di CST Firenze – Dopo le chiusure temporanee dovute alla pandemia, questo potrebbe rappresentare un altro momento critico: gli operatori infatti hanno molta difficoltà a reperire figure professionali e competenze idonee al fabbisogno aziendale”.

Secondo quanto rilevato da CST Firenze i principali settori alla ricerca di personale sono: ricettività (32,4%), ristorazione (12,9%), seguiti da TO – Agenzia di Viaggio, Aziende di servizi turistici e Aziende di trasporti.

Le prevalente tipologia di contratto proposta negli annunci è il rapporto a tempo determinato (73,5%) a mentre le proposte di lavoro a tempo indeterminato si fermano al 4,2%.

Tante e varie le tipologie di figure professionali: si va dall’Accompagnatore turistico all’Addetto alle pulizie, al Commerciale estero, all’Addetto degli ufficio informazioni, all’Animatore, all’Assistant hotel manager, ai Cameriere di sala e ai piani, al Portiere notturno, allo Chef de rang, al Maitre di sala, all’Organizzatore di eventi, fino al Responsabile comunicazione, al Webmaster, al Revenue manager assistant e al Marketing promoter.

Nei prossimi mesi le imprese dovranno continuare a far fronte ad una situazione complessa e imprevedibile, a causa anche della nuova situazione internazionale – aggiunge il direttore Gianfranco LorenzoSe da un lato si ipotizza che il 2022 sarà segnato ancora da un consistente flusso di turismo nazionale, con la speranza di aumentare comunque la quota di turismo europeo, la crisi Ucraina e le nuove problematiche del settore, a cominciare dalla carenza di personale qualificato, potrebbero complicare ulteriormente il quadro generale”.


Vuoi sapere di più su alle attività del settore ricerca di CST Firenze?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.