Impatto economico del turismo di Firenze: oltre 3,6 mld di euro per l’area metropolitana


Oltre 4,1 mld di euro la produzione attivata dal turismo dell’area fiorentina in tutta la Toscana, di cui oltre 3,6 mld per la sola area metropolitana (70% nella sola città di Firenze). E questo l’impatto economico del turismo di Firenze, secondo l’indagine realizzata da Centro Studi Turistici di Firenze e Irpet per Camera di Commercio di Firenze.

Lo studio è stato presentato questa mattina a Firenze dal direttore di CST Firenze, Alessandro Tortelli, e dal direttore di Irpet, Stefano Casini, alla presenza del presidente di camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi.

L’obiettivo dell’analisi condotta da CST Firenze e Irpet era quello di ottenere una stima della produzione e del valore prodotto dal turismo per Firenze e per l’area metropolitana, incrociando varie tipologie di dati: dalle statistiche ufficiali ai risultati delle indagini campionarie.

Secondo quanto emerso, nel 2018 le presenze a Firenze hanno superato i 23 mln, sommando i turisti ufficiali (pari a 15,5 mln) e quelli “non ufficiali”, con una permanenza media di 2,9 notti.

Le strutture alberghiere hanno ospitato oltre 3,8 mln di turisti (71,9% del totale), con una permanenza media di 2,6 notti. Circa 1,5 mln di turisti hanno scelto un alloggio extralberghiero, con una durata media del soggiorno di 3,8 notti.

La spesa media procapite giornaliera stimata è pari a 135,9 euro, di cui 160,5 per il turista ufficiale e 87, 5 per il turista non ufficiale. Le due componenti della domanda hanno riversato sul territorio una spesa pari a 3 miliardi e 173 milioni di euro: di questi il 72,2% nella sola città di Firenze mentre il 27,8% negli altri comuni dell’Area Metropolitana.

Se alla spesa dei turisti ufficiali e non ufficiali si aggiunge anche quella degli escursionisti, il totale sale a circa 3 miliardi 386 milioni di euro.

La maggior parte della spesa turistica è stata sostenuta per l’alloggio (34,8%), seguito da ristorazione (23%), trasporto (15,8%), shopping (9,8%) e cultura (4,8%).

Partendo dalla spesa turistica, Irpet ha stimato in 4 miliardi 113,1 milioni di euro la produzione complessiva attivata dal turismo per l’intera regione Toscana: di questa il 71,1% è stata generata direttamente dai turisti sul territorio; il 6,5% è relativa all’acquisto di beni e servizi intermedi richiesti dalle imprese a cui i turisti si sono rivolti; il 22,4% è legata ai consumi aggiuntivi di coloro che hanno prodotto ricchezza relazionandosi direttamente o indirettamente con la domanda turistica.

Per l’area metropolitana fiorentina l’impatto economico del turismo è stato pari 3 miliardi 647,1 milioni di Euro, di cui il 70% circa nella sola città di Firenze. Di questi il 75,6% è la quota generata dai turisti ufficiali, il 19,4% la quota del turista “non ufficiali” e il 5% quella relativa agli escursionisti.

La produzione di beni e servizi ha inoltre generato 41.464 unità lavoro annue in tutta l’Area Metropolitana, pari all’8,5% degli occupati totali. Per la sola Firenze le unità lavoro stimate sono state 40.696, pari al 10,9% del totale.

Guarda l’infografica di CST (clicca sull’immagine per ingrandire):

Consulta tutti i dati sul sito di Camera di Commercio di Firenze.

Durante la presentazione è stato illustrato anche la tipologia del turista e il livello di soddisfazione per la vacanza.

Guarda il video di sintesi dell’intervento del direttore di CST Firenze, Alessandro Tortelli.

Dati 2019, tipologia del turista, sistema dell’offerta e spesa: la sintesi dell’intervento del direttore di CST Firenze Alessandro Tortelli tenuto oggi durante la presentazione dell’indagine sull’impatto del turismo di Firenze.L'indagine è stata realizzata da CST Firneze e IRPET per @Camera di Commercio di Firenze

Pubblicato da Centro Studi Turistici su Giovedì 21 novembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.