Firenze e Siena: 2015 con segno positivo per il turismo


turismo 2015 a firenze e siena

13 milioni di pernottamenti superati nella città metropolitana fiorentina mentre il territorio della provincia di Siena registra il suo secondo anno positivo: si possono riassumere così i dati del turismo a Firenze e Siena per il 2015, resi noti in questi giorni dal Centro Studi Turistici di Firenze.

Gli studi sono le elaborazioni dei dati provvisori comunicati dalle imprese ricettive di Firenze e Siena per il periodo gennaio-ottobre 2015, con l’aggiunta delle stime dei dati parziali per i mesi di novembre e dicembre.

Turismo 2015 a Firenze: record per città e area metropolitana

turismo a firenze nel 2015

I dati 2015 del turismo a Firenze sono stati illustrati in Palazzo Vecchio da Alessandro Tortelli, direttore di CST Firenze, alla presenza di Giovanni Bettarini, assessore al turismo, e Angelo Bassi, consigliere dell’area metropolitana.

Se nel 2014 il turismo a Firenze aveva sfiorati i 13 milioni di pernottamenti, il 2015 ha visto il loro superamento con il raggiungimento di 13,6 milioni in tutta l’area (+4,8% per 630.000 pernottamenti) oltre ad una crescita degli arrivi (+2,6%). “I dati dell’area metropolitana di Firenze mostrano aumenti consistenti, distribuiti su buona parte dei mesi dell’anno – ha spiegato Alessandro Tortelli – Una crescita che è in linea con l’andamento mondiale del turismo e che dimostra come Firenze sia riuscita ad intercettare la domanda internazionale.”

In crescita gli stranieri (oltre il 5% con oltre 10mln di pernottamenti) grazie al traino del mercato Usa (+5%) e agli aumenti consistenti da Cina (+25%) e Spagna (+15%); positiva anche la risposta del mercato nazionale con un incremento del 4%.

Le buone notizie riguardano anche la spesa dei turisti: secondo Banca d’Italia, nei primi 10 mesi dell’anno, la spesa dei viaggiatori stranieri nella Città Metropolitana di Firenze ha segnato +8% superando i € 2.240 mln; in crescita anche la spesa procapite giornaliera (da €124,0 a €131,3) e la spesa procapite per viaggi (da €492,8 a €500,8).

conferenza stampa comune firenze e cst su turismo

Anche la città di Firenze ha segnato il proprio record con il superamento di 9 milioni di pernottamenti e una crescita di arrivi (+2,4% pari a +80 mila unità) e presenze (+5,6% pari a circa 480 mila pernottamenti).

“Nel 2016 il turismo continuerà a rappresentare un settore fondamentale per l’economia della Città Metropolitana di Firenze, in termini di PIL e occupazione – ha concluso Alessandro Tortelli – Firenze continuerà a rappresentare il polo principale dell’area ma un aumento di interesse è atteso anche per i prodotti di enogastronomia, shopping, lusso accessibile e proposte sportive: gli operatori turistici dovranno essere in grado di intercettare l’evolversi della domanda, facendo rete e promuovendo iniziative su temi come cibo, arte, cultura, benessere e eventi”

Leggi il comunicato stampa del Comune di Firenze!

Turismo 2015 a Siena: secondo anno positivo per provincia e capoluogo

dati turismo a siena

“Il 2015 è stato il secondo anno consecutivo di crescita per il turismo a Siena, sia per arrivi che per presenze: in particolare sono cresciuti notevolmente gli stranieri”: Alessandro Tortelli, direttore di CST Firenze, ha commentato così i dati 2015 sul turismo a Siena, illustrati a Palazzo Pubblico, alla presenza di Fabrizio Nepi, Presidente della Provincia di Siena, Bruno Valentini, sindaco di Siena e Sonia Pallai, assessore al turismo di Siena.

Nel 2015 la provincia di Siena ha registrato un aumento di arrivi dell’8% mentre le presenze sono cresciute dell’8,7%: in particolare ad aumentare sono stati gli stranieri con un +10% mentre gli italiani hanno registrato un + 6,5%. Il mercato straniero di riferimento è stata la Germania (+2,7%), seguita da USA (+5,6%) mentre aumenti consistenti si sono registrati per Austria (+23,3%) e Spagna (+22,1%) e soprattutto l’exploit della Cina (+52%). Positivi i dati per le strutture alberghiere, che segnano un +8,8% di arrivi e +11,7% di presenze, ed extralberghiere, con +6,5% di arrivi e +5,2% di presenze.

Dati positivi anche per la città di Siena che nel 2015 ha fatto segnare un +10% di arrivi e +1,2% presenze: anche qui sono stati gli stranieri a crescere in modo evidente ( +11) mentre gli italiani sono diminuiti del -9,2%. Segno positivi per le strutture alberghiere (+13,2% arrivi e +1,6% presenze) e per quelle extralberghiero (+1,5% arrivi e +0,4%).

intervista alessandro tortelli a siena

Ad influire sui numeri di Siena però è anche il cosiddetto tasso di inadempienza, ovvero l’indice delle strutture alberghiere che non hanno reso noti i dati di arrivi e pernottamenti: nel 2015 il tasso di inadempienza è stato del 16% per la provincia (nel 2014 era stato 11,4%) e del 14% per la città di Siena (nel 2014 era stato del 10,7%).

“Siena è stata la prima provincia a fare un’ordinanza per introdurre la comunicazione telematica dei dati da parte delle strutture: all’inizio il tasso di inadempienza era del 25% mentre oggi siamo scesi all’11/16% – ha concluso Alessandro Tortelli – Sono ancora troppe però le strutture che non comunicano i dati e questo è un problema se vogliamo elaborare statistiche affidabili e in tempi rapidi, così da fornire alla politica ed alle imprese i numeri giusti per poter effettuare le proprie scelte.”

Leggi il comunicato stampa del Comune di Siena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.