Centro Studi Turistici a Toscana Fuori Expo 2015 con “Destination Weddings in Tuscany”


toscana fuori expo 2015

Sposarsi in Toscana non è più solo una moda ma un vero e proprio business per tutti i territori interessati: a confermarlo sono i dati pubblicati nella ricerca Destination Weddings in Tuscany, realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze sul fenomeno del wedding tourism in Toscana e già presentati a Firenze nel mese di maggio.

Il Centro Studi Turistici di Firenze è stato invitato da La Toscana nel Cuore a presentare i risultati dell’indagine in una delle giornate dedicate ai comuni del Circondario Empolese Valdelsa, nell’ambito di Toscana Fuori Expo 2015, lo spazio espositivo promosso dalla Regione Toscana in concomitanza con Expo Milano 2015.

dw tuscany a fuori expo 2015

A presentare i dati, nella suggestiva cornice milanese dei Chiostri dell’Umanitaria, è stata la Dott.ssa Ilaria Nuccio, di CST Firenze, che ha curato la ricerca. Secondo le stime, 1.963 coppie provenienti dall’estero hanno deciso di celebrare il proprio matrimonio in Toscana nel 2014 generando un indotto di circa € 107,6 mln.

Dopo un breve excursus sui dati relativi alle macro-aree toscane e i mercati di riferimento, è stato dato spazio a un focus specifico sull’Empolese Valdelsa, una delle aree maggiormente interessate dal fenomeno del wedding tourism in Toscana.

Nello specifico, Certaldo è risultata la quarta destinazione preferita dagli stranieri a livello regionale, con Palazzo Pretorio che è secondo solo alla Sala Rossa di Palazzo Vecchio a Firenze per frequenza di unioni con rito civile. Ad ogni modo, il fenomeno è ampiamente diffuso anche negli altri Comuni del Circondario.

ilaria nuccio e dwtuscany

Il rito civile si conferma con largo margine la tipologia di rito preferita con una quota del 64,2%, seguono i matrimoni religiosi (18,9%) e simbolici (17,0%). La stagione preferita per le celebrazioni è l’estate (70,0%), in particolare i più miti mesi di settembre (28,6%) e giugno (18,4%). Inoltre, circa un terzo dei destination weddings nell’Empolese Valdelsa vengono celebrati di venerdì, adottando la pratica molto diffusa del Weekend Wedding, con una permanenza media di 4,3 notti, più elevata rispetto al dato regionale 2014 pari a 3,5 notti.

“Abbiamo stimato che solo nel 2014 gli eventi organizzati nel territorio del Circondario Empolese Valdelsa (8,1% del totale della Toscana) si siano tradotti in 7.531 arrivi e 32.420 presenze – ha spiegato la Dott.ssa Nuccio – Questo ha generato un indotto di circa 6,9 mln di euro, distribuiti sull’intera filiera di operatori dell’area”

presentazione toscana nel cuore

La spesa media per l’organizzazione di un destination wedding nell’Empolese Valdelsa è pari a 44.840 € e i mercati maggiormente interessati sono il Regno Unito (39,3%), l’Olanda (12,5%) e gli USA (8,9%).

“Al gettito stimato andrebbe sicuramente applicato un moltiplicatore che consideri anche l’impatto economico determinato dagli eventi collaterali generati a cascata dall’evento principale: introiti delle P.A., proseguimento del viaggio da parte degli invitati ed eventuale viaggio di nozze, solo per citarne alcuni – ha concluso la dott.ssa Ilaria Nuccio di CST Firenze. – Sarebbe opportuna la realizzazione di una rete a livello locale che contribuisca a promuovere il prodotto, a renderlo più capillare sul territorio, diversificando e incrementando l’offerta delle destinazioni”.

Ecco tutti i dati della ricerca Destination Weddings in Tuscany.

toscana nel cuore

A margine della presentazione dell’indagine sono stati esposti anche prodotti tipici e artigianali del territorio dell’Empolese Valdelsa: dall’olio extravergine dell’oliva, al vino fino alle ceramiche dipinte a mano.
Guarda l’album di fotografie sulla giornata a Toscana Fuori Expo 2015 su Facebook!

Per avere maggiori informazioni sullo studio Destination Weddings in Tuscany è possibile contattare il settore Ricerca di CST Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.