BTO 2021: CST Firenze nell’Advisory Board della manifestazione


Alessandro Tortelli intervistato a BTO

Semplificazione per avvicinare domanda e offerta e interconnessione tra online e offline: saranno questi i temi principali di BTO 2021, la manifestazione dedicata al turismo e organizzata da Regione Toscana. 

L’evento si terrà nella settimana dal 24 al 30 novembre a Firenze, una vera BTO week, tra eventi in streaming e in presenza, con un nuovo payoff: #BeTravelOnlife. Un appuntamento ancora più importante perché sarà la prima edizione nell’era della pandemia.

A lavorare al programma di BTO è l’Advisory Board, composto da 80 esperti, in campo nazionale e internazionaleche contribuiscono alla creazione del palinsesto scientifico. Quest’anno anche il Centro Studi Turistici è nell’Advisory Board di BTO, nella figura del suo direttore, Alessandro Tortelli

Direttore Tortelli, CST Firenze entra nell’advisory board di BTO. Un riconoscimento importante ma anche un notevole impegno visto quello che sta attraversando il mondo del turismo. Cosa dobbiamo aspettarci da questa edizione?

A.T.: “L’edizione di BTO 2021 sarà molto particolare anche solo per rispondere alle nuove esigenze dovute alla pandemia. La manifestazione infatti durerà 7 giorni e si svolgerà parte in presenza e parte in streaming. Non cambia però l’obiettivo di questo appuntamento che è sempre stato quello di presentare le novità del mondo del turismo. Alla luce di quanto avvenuto nell’ultimo anno e mezzo, questo è un obiettivo di non poco conto vista la rivoluzione alla quale tutti noi stiamo assistendo”.

La pandemia ha insegnato che digitale e vita reale sono ormai davvero interconnessi e che non è possibile fare a meno l’uno dell’altro: per il settore del turismo questo cosa significa? 

A.T.: “Innanzitutto che per rimanere al passo con i tempi bisogne evolversi. La pandemia ha accelerato notevolmente processi che erano già in corso e ai quali adesso non si può più sfuggire se si vuole sopravvivere. Imparare ad offrire servizi ed esperienze anche online è imprescindibile oggi per un operatore, così come iniziare a curare la propria presenza nel mondo di internet. Questo ovviamente non prescinde da un rapporto umano con i propri clienti e dalla qualità del proprio servizio ma anzi lo completa e consente così di rimanere in contatto anche dopo l’eventuale viaggio“.

Quale sarà in concreto l’apporto di CST Firenze a BTO 2021?

A.T.: “Come CST Firenze siamo stati inseriti nel gruppo Destination e stiamo lavorando insieme agli altri componenti dell’Advisory Board alla definizione di alcuni panel relativi a questo topic che spazia dal tema delle Smart Destination, del Destination Design al tema del rapporto tra destinazioni e connessioni e delle Destinations Inclusive, al tema delle gestione dei dati per modelli di governance innovativi”.

bto 2021

La settimana di BTO 2021 si aprirà il 24 novembre nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, mentre il 25 e il 26 si sposterà nella sede di Nana Bianca, e il 29 e 30 alla Camera di Commercio di Firenze.

Il format sarà ibrido con eventi in presenza ma anche dirette streaming. Quattro i percorsi tematici per oltre 80 appuntamenti: Il 25 novembre sarà il digital innovation day, il 26 novembre il destination day, il 29 novembre il food and wine tourism day, il 30 novembre l’hospitality day.

Tutte le novità a breve sul nuovo sito ufficiale di BTO.


Vuoi sapere di più sulle attività di CST Firenze? Consulta le sezioni Ricerca, Formazione e Servizi alle Imprese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.