XVI Borsa Mercato Lavoro Turismo: a Firenze oltre 2000 candidati 2


borsa mercato lavoro

Il turismo è stato in questi anni l’ammortizzatore sociale della Toscana: è quanto emerso al convegno “Ci (pre)occupiamo di occupare” che si è tenuto nell’ambito della XVI Borsa Mercato Lavoro, al Teatro Nuovo dell’Opera di Firenze.

La Borsa Mercato Lavoro, organizzata periodicamente dall’Ente Bilaterale del Turismo Toscano (EBTT), consente alle aziende del settore turistico (ristorazione, strutture ricettive e organizzazione eventi) di incontrare chi è in cerca di occupazione e di valutarne l’eventuale candidatura per posizioni vacanti.

Oggi a Firenze sono state 2000 le persone autorizzate a sostenere i colloqui, perchè preiscritte tramite il sito di EBTT; nonostante ciò, in molti sono comunque arrivati per partecipare al Salone di Orientamento o lasciare il proprio curriculum.

Secondo i dati resi noti da EBTT, tra i preiscritti alla Borsa Mercato Lavoro, il 63% erano donne e il 37% uomini; di questi il 60% veniva da Firenze, il 6% da Prato, il 6% da Pistoia e il 9% da fuori regione.

borsa mercato lavoro EBTT

Solo il 16% non aveva competenze nel settore e ben il 20% aveva invece esperienze decennali.

Se il 65% ha dichiarato di conoscere molto bene l’inglese, il 10% lo spagnolo, il 7 il francese, solo il 12% ha ammesso di non conoscere nessuna lingua straniera

Infine, per quanto riguarda la formazione, il 42% non aveva titolo di studio del settore, il 15% presentava laurea o master, il 43% aveva qualifica o diploma di settore.

“Secondo i dati Irpet, negli ultimi cinque anni tutti i principali settori dell’economia (agricoltura, industria, costruzioni, commercio e servizi) hanno perso ingenti quantità di posti di lavoro, mentre il turismo ha registrato solo alla fine del 2013 un saldo positivo di 5.156 posizioni – ha commentato Federico Pieragnoli, presidente di EBTT, intervenendo al convegno e presentando i dati della Borsa Mercato Lavoro – Il turismo ha quindi rappresentato in Toscana un vero e proprio ammortizzatore sociale ma ora è necessario mettere in campo politiche attive per aiutare il settore a cominciare dalla formazione”

convegno borsa mercato lavoro

E proprio su questi temi si sono confrontati i partecipanti al convegno, moderati dal giornalista de La7 Andrea Pancani: da Federalberghi, a Faita, a Fiavet, dai sindacati alle imprese, come MC Donald’s, fino alle istituzioni, Comune di Firenze e Regione Toscana in prima fila.

In particolare la Regione Toscana, rappresentata dall’assessore alla formazione e istruzione, Emmanuele Bobbio, e da quello alla Cultura e Turismo, Sara Nocentini, hanno sottolineato la volontà di puntare proprio sulla formazione nel turismo per creare manodopera sempre più preparata ad affrontare i nuovi modelli di business, imposti dall’evoluzione delle tecnologie e dai cambiamenti nei comportamenti dei turisti.

A questo proposito l’assessore all’Istruzione, Bobbio ha annunciato che la Regione Toscana giocherà un ruolo sempre più attivo nella gestione delle risorse per la formazione, investendo nei settori strategici che portano lavoro e avvicinando scuola e imprese.

Infine l’assessore Nocentini ha sottolineato come la Regione Toscana, con il nuovo Testo Unico sul Turismo, stia lavorando non più per comparti settoriali ma per costruire delle “destinazioni turistiche” e per rispondere quindi alle necessità di tali destinazioni, a cominciare dal fabbisogno formativo e dalla crescita delle competenze.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti su “XVI Borsa Mercato Lavoro Turismo: a Firenze oltre 2000 candidati

  • lucio aramu

    Sono laureata in Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale.110/110 e lode.Mi piacerebbe lavorare nel Turismo

    • CST L'autore dell'articolo

      Salve Lucio,
      per iniziare potresti fare una ricerca per capire se ci sono iniziative nella tua regione: in Toscana ad esempio viene organizzata periodicamente la Borsa del Mercato del Lavoro che aiuta a far incontrare domanda e offerta nel mondo del turismo. Ti consiglio anche di seguire le associazioni di categoria del mondo del turismo della tua zona, ad esempio sui social: talvolta è possibile che vengono pubblicate offerte per posti di lavoro nei vari settori.