Turismo Incoming Toscana 2016: prima regione per case in affitto in Italia


Nel 2016 il turismo internazionale in Italia è cresciuto per numero di arrivi, pernottamenti e spesa dei viaggiatori: è quanto rivela l’indagine sul turismo estero in Italia pubblicata nei giorni scorsi da Banca d’Italia.

Secondo i dati diffusi, nel periodo gennaio-dicembre 2016 gli arrivi di turisti internazionali in Italia sono passati da 81.635.000 a 82.872.000: in particolare i pernottamenti sono cresciuti del +1,9% passando da 334.414.000 nel 2015 a 340.935.000 nel 2016. Per quanto riguarda la spesa, si è passati da 35.556 mln di euro nel 2015 a 36.715 mln nel 2016, con una crescita del +,3%.

La bilancia dei pagamenti turistica, ovvero il saldo tra spesa dei viaggiatori stranieri in Italia e degli Italiani all’estero, ha registrato un avanzo di 14.379 milioni di euro nel 2016, a fronte di uno di 13.544 milioni negli stessi mesi dell’anno precedente.

Infografica Turismo Incoming Toscana 2016: prima regione in Italia per case in affitto

Sulla base dei dati elaborati da Banca d’Italia, Centro Studi Turistici di Firenze ha realizzato l’Infografica sui principali dati relativi al turismo Incoming Toscana da gennaio a dicembre 2016.

Dai dati emerge un aumento dei pernottamenti da parte degli stranieri: nel 2015 erano 38.332.000 mentre nel 2016 sono saliti a 41.730.000, con un +8,9% dato che colloca la Toscana al 4^ posto tra le regioni d’Italia per visitatori, dopo Veneto (52.787.000 visitatori) Lombardia (49.343.000 visitatori) Lazio (43.916.000 visitatori).

In aumento anche la spesa sostenuta dai viaggiatori stranieri in Toscana, cresciuta da 4.077 mln nel 2015 a 4.590 mln di euro nel 2016.

Per quanto riguarda le motivazioni di viaggio, cresce il numero dei pernottamenti di chi si reca in Italia per motivi personali, passati da 35.206.000 nel 2015 a 38.702.000 pernottamenti nel 2016, e di questi il 66,6% per vacanza. In leggera diminuzione invece i viaggi di lavoro, che rappresentano il 7,3% del totale.

Infine per quanto riguarda le strutture ricettive, i dati Banca d’Italia rilevano un dato interessante: nonostante i pernottamenti dichiarati in case in affitto siano scesi del -4,4% (da 12.507.000, nel 2015 a 11.952.000 nel 2016), la Toscana si afferma ancora una volta come la I^ regione d’Italia per questa tipologia di soggiorno. A seguire sono la Lombardia, con 10.563.000 pernottamenti in case in affitto nel 2016 (in calo da 10.628.000 del 2016) e il Veneto con 7.532.000 soggiorni (nel 2016 erano 9.083.000).

In crescita, invece, i pernottamenti in albergo, saliti in Toscana del 16,9% nel 2016, con un aumento della spesa da 2.409 mln nel 2015 a 2.898 mln; piuttosto stabili le permanenze da parenti e amici, con un +1,3%.

Tutti i dati di Banca d’Italia, a livello nazionale e regionale, sono consultabili sul sito internet.

Se vuoi condividere l’Infografica Turismo Incoming Toscana 2016 puoi utilizzare il codice embed:
<a class=” photoswipe ” href=”http://centrostudituristicifirenze.it/wp-content/uploads/2017/03/Incoming-Toscana-2016_Banca-dItalia_CST.jpeg”><img class=”alignnone wp-image-2813″ src=”http://centrostudituristicifirenze.it/wp-content/uploads/2017/03/Incoming-Toscana-2016_Banca-dItalia_CST.jpeg” alt=”” width=”800″ height=”1134″ /></a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *